BruinoRivalta

Casello di Beinasco: sit in di protesta dei sindaci di Bruino, Rivalta e Piossasco a Torino

0

Il casello autostradale di Beinasco continua a tenere banco e dopo le molte proteste oggi i sindaci di Bruino, Piossasco e Rivalta, con comitati e cittadini si sono dati appuntamento davanti alla Città Metropolitana (in corso Inghilterra a Torino) per portare all’attenzione della sindaca Chiara Appendino e della sua maggioranza la questione ancora irrisolta , la cui concessione oltretutto è scaduta da oltre due anni. Il traffico congestionato e l’inquinamento causato proprio dalla presenza del casello per la Val Sangone sono diventati ormai temi insopportabili. “L’Arpa ha certificato che la responsabilità degli alti livelli di PM10 registrati nella nostra città è da attribuirsi al casello di Beinasco”, ha ribadito per l’ennesima volta Nicola De Ruggiero, il primo cittadino di Rivalta, “continuiamo a non capire perché questa barriera continui a esistere nonostante la concessione sia scaduta orami da due anni e perché stiamo pagando 1 euro e 70 centesimi a passaggio. Chiediamo alla Città Metropolitana, che è azionista di Ativa, di mettere fine a questa situazione. La politica deve assumersi le sue responsabilità e parlare chiaro ai cittadini”.

Si paga il pedaggio, ma perché?

Come detto dal sindaco di Rivalta si continua a pagare il pedaggio per uscire dal casello di Beinasco. Il tutto nonostante la concessione sia scaduta da tempo. Tanto tempo. D’altronde il ticket fisso di un euro e settanta centesimi era funzionale per “controllare” il traffico facilitando la realizzazione della Torino-Pinerolo che è ormai terminata. Il sit in odierno si è svolto di fronte alla Città Metropolitana perché l’ente è socia al 18% della Ativa, la società che gestisce la barriera autostradale. I problemi nascono dal fatto che per evitare il pagamento del casello, migliaia di automobilisti optino per la bretella Sito e nella SP6 una valida alternativa economica. “Insieme al Comitato Frazione Pasta questa amministrazione continuerà a far sentire la sua voce fino a quando non arriveranno risposte e provvedimenti chiari, a tutela della salute di tutti”.

Furto con scasso nella materna di Sangano, la maestra: “Ecco cosa è successo”

Previous article

Altra scossa di terremoto nel Torinese, avvertita chiaramente da Giaveno a Bruino

Next article

You may also like

Comments

Leave a reply

More in Bruino