Consiglio comunale Sangano
Sangano

Inizia l’era Merletti a Sangano, emozione al primo Consiglio. Lo sconfitto Gonella si dimette

0

Fa quasi strano non vedere Agnese Ugues seduta sulla poltrona di primo cittadino, ma su quella del pubblico. Il sindaco di Sangano adesso è ufficialmente Alessandro Merletti a cui passa il testimone di colei che ha amministrato il piccolo Comune della Val Sangone per oltre vent’anni. Con lui in maggioranza ci sono alcuni volti nuovi e altri già presenti nella scorsa legislatura, proprio per continuare quel percorso iniziato ormai anni fa.

La nuova Giunta comunale

Il primo Consiglio comunale è filato liscio tra l’emozione di chi per la prima volta si è seduto nei posti da consigliere o chi ha assunto cariche che danno una certa responsabilità. Ad annunciare la Giunta è stato ovviamente Merletti: le deleghe al Territorio e alla Viabilità vanno a Marco Bonandini nominato anche vicesindaco; le Politiche Sociali, il Digitale e l’Istruzione ad Alessia Cerchia; l’Agricoltura e il Turismo sono state assegnate a Elena Accastello; infine a Daniele Testa vanno quelle al Bilancio, ai Lavori Pubblici e all’Edilizia Privata.

Prima del giuramento un ringraziamento speciale

Prima di fare il giuramento e indossare la fascia tricolore, il neo sindaco Alessandro Merletti ci ha tenuto a spendere qualche parola. In primis ha ringraziato Ugues (e non una volta sola) anche perché la nuova legislatura sarà una prosecuzione di quella precedente. Dopo aver salutato anche i consiglieri d’opposizione, con cui spera di dialogare per il bene di Sangano, Merletti ha citato sua madre che da piccolo gli aveva insegnato che, quando si entra in un luogo bisogna far di tutto per lasciarlo in condizioni migliori: “E’ quello che cercherò e che cercheremo di fare. Il nostro impegno innanzitutto è questo”. Poi è passato al giuramento e all’indossare per la prima volta la fascia tricolore.

Lo sconfitto Gonella si dimette

Alla prima seduta del Consiglio comunale di Sangano sono presenti tutti. Anzi no. Ci sono due assenze: la prima quella del consigliere di minoranza Marco Mattioli (giustificato) e poi una seconda, quella del candidato sindaco uscito sconfitto Ilario Gonella che ha rassegnato le dimissioni nei giorni scorsi. Al suo posto entrerà il primo escluso Gualtiero Antonio Bellino, ieri non presente perché per regolamento si è dovuta ratificare prima la dimissione di Gonella e, nel prossimo Consiglio, potrà essere nominato ufficialmente.

Prime votazioni e primi nomi

Il primo Consiglio comunale è stato ricco di punti all’ordine del giorno. Sono state fatte diverse votazioni che hanno portato alla nomina della Commissione Agricoltura e Foreste (il sindaco più i consiglieri Scuzzarella e Montanaro) e per l’Unione dei Comuni della Val Sangone (il sindaco più i consiglieri Morello e Marco Mattioli).

Gettone di presenza

Spesso si associa la politica ai soldi. Non si può certo fare la stessa cosa per gli eletti di Sangano visto che, è stato confermato, i consiglieri prenderanno un gettone di presenza di 9,96 euro a seduta. “Prima del 2014 i consiglieri comunali erano 7 e c’era un budget a disposizione per i gettoni di presenza”, ha spiegato il sindaco Merletti, “dopo il 2014 i consiglieri sono diventati 12 ma il budget è rimasto lo stesso”.

Consiglieri eletti

Maggioranza

Marco Bonandini
Andrea Morello
Alessia Cerchia
Elena Accastello
Daniele Piero Testa
Paola Scuzzarella
Edoardo Bergamasco
Marco Mussetta

Opposizione

Adriano Montanaro
Marco Mattioli
Stefano Bollito
Gualtiero Antonio Bellino

Autovelox fissi sulla Circonvallazione esterna, la decisione dopo l’incidente della 19enne

Previous article

“Castello, scuola e campi sportivi. Per Bruino bisogna avere il coraggio di pensare in grande”

Next article

You may also like

Comments

Leave a reply

More in Sangano