Uomo salito gru Sangano
Sangano

Sirene spiegate a Sangano di prima mattina, un uomo minaccia di buttarsi da una gru

0

Mattinata tutt’altro che tranquilla a Sangano dove un uomo, un cittadino marocchino, è salito su una gru nel cantiere dove stanno nascendo le nuove villette in via Trana. Erano le 7.10 e, scattato l’allarme, i primi a intervenire sono stati i carabinieri di Beinasco con una pattuglia arrivata a sirene spiegate poco prima della Croce Rossa e della polizia municipale di Sangano. Sul posto sono intervenuti ancora i carabinieri di Piossasco, l’ANC, i vigili del fuoco di Grugliasco e il sindaco Alessandro Merletti.

L’uomo, residente a Trana, è un ex operaio della ditta e ha lamentato di dover ancora ricevere il pagamento di alcune mensilità, cosa negata dai titolari. Salito sulla gru ha raggiunto la parte più esterna, quella con i grossi pesi e con poche protezioni e ha minacciato di buttarsi di sotto. Si sarebbe anche sporto pericolosamente. I carabinieri però hanno dialogato con lui e in una mezzoretta lo hanno convinto a desistere e scendere.

L’operaio è stato portato via dall’ambulanza, destinazione l’ospedale di Orbassano, mentre il titolare della ditta, che ha detto che probabilmente sporgerà denuncia, ha raggiunto i carabinieri di Piossasco. “Ha lavorato con noi fino a inizio maggio, poi viste le tante assenze abbiamo dovuto licenziarlo”, ci spiegano i responsabili della ditta che sta eseguendo i lavori. Da quanto ci dicono l’operaio ha lavorato con loro fino al 4 maggio, il 6 maggio avrebbe fatto la visita medica obbligatoria ma non si sarebbe più presentato sul posto di lavoro.

Tre argenti e una prima assoluta: Martina Cipolla torna a Sangano da pluripremiata

Previous article

La soluzione per via Pinerolo Susa si chiama pedonale rialzato. In attesa della rotonda

Next article

You may also like

Comments

Leave a reply

More in Sangano