Mozione piscina Giaveno
La consigliera Marzia Marini
Giaveno

Guasto “ben noto” alla piscina di Giaveno, presentata una mozione: “Tutti devono fruirne”

0

In attesa del primo Consiglio comunale post elezioni a Giaveno, il Partito Democratico si è portato avanti presentando una mozione per il ripristino del sollevatore per persone disabili presso la piscina di Giaveno. Un problema “già noto da tempo” ma che fino a oggi non ha trovato soluzione. Così la consigliera di opposizione del Pd Marzia Marini ha presentato la mozione affinché si chieda l’intervento dell’Unione del Comuni Montani della Val Sangone per ripristinare il sollevatore. Proprio quest’ultimo ente ha stipulato un contratto di concessione con l’associazione sportiva E.S.L. Nuoto Torino per la sua gestione, ma “non si conoscono i termini contrattuali né se sia stato rinnovato e in quale forma”, specifica la consigliera Marini.

Problema meccanico? Tanti i disagi

Il sollevatore consente alle persone disabili di accedere alla vasca. Con questo fuori uso non tutti riescono a utilizzare la piscina. “Per quanto è a nostra conoscenza”, si legge nella mozione, il problema si è creato “per la rottura di parte meccanica dell’impianto”. Fondamentale risolvere questa situazione, “la fruizione della piscina per le persone disabili è un diritto alla salute e alla normale vita di relazione che non può essere negato”. In attesa che sia convocato il primo Consiglio comunale della seconda legislatura del sindaco Carlo Giacone, la mozione è stata ufficialmente presentata e già protocollata.

Dopo l’incidente a Sangano si cerca una soluzione, il sindaco Merletti: “Incontriamo l’ex Provincia e…”

Previous article

Bimbo di 4 anni cade dalle scale a Giaveno, operato d’urgenza al Regina Margherita

Next article

You may also like

Comments

Leave a reply

More in Giaveno