Parco del Castello di Bruino
Bruino

Un milione di euro per il parco del castello, il sogno di Bruino pronto per essere realizzato

0

Dalle parole ai fatti. Il sindaco Cesare Riccardo ne aveva parlato durante la campagna elettorale, ma che arrivasse in Consiglio comunale così velocemente in pochi lo avrebbero detto. L’amministrazione ha deciso che è arrivato il momento che i Bruinesi possano iniziare a vivere quel parco del castello aperto fino a oggi con il contagocce da quando, nel luglio del 2016, venne donato al Comune. E sul piatto ci sono tanti soldi per un’amministrazione della Val Sangone: un milione di euro.

E’ tutto vero. Nel giro di qualche mese la cittadina di Bruino potrebbe iniziare a vivere uno dei luoghi tanto desiderati quanto inaccessibili a oggi. Il progetto è diventato fattibile grazie a una variazione di bilancio proposta dall’assessore Andrea Appiano e approvata dalla Giunta (che dovrà passare il voto del Consiglio comunale per essere ratificata) in cui si è specificato che dovranno essere messe a disposizione di professionisti le risorse per redigere il progetto definitivo ed esecutivo del parco del castello. Di lì in poi si cercherà di fare tutto il più rapidamente possibile per poter dare l’appalto del primo lotto entro fine anno e iniziare i lavori nel 2020. Se non si riuscisse a impegnare il milione di euro entro fine dicembre il tutto dovrà slittare, fino a quando l’avanzo non impegnato possa essere riapplicato.

Cosa manca per l’appalto?

Come si capisce la tempistica è fondamentale. Per arrivare all’appalto deve essere fatta l’istanza di parere della Soprintendenza sul progetto complessivo del parco del castello, c’è da curare il progetto definitivo ed esecutivo del primo lotto e, infine, c’è da chiedere il parere definitivo della Soprintendenza sui lavori del primo lotto. Passaggi burocratici necessari per poter dar vita ai lavori. “A breve ci sarà un nuovo bando di gara con cui il Comune metterà a bando la cubatura e i soldi incassati dalla vendita saranno destinati ai lavori per la riapertura del parco”, ci spiega l’assessore Appiano, “successivamente è stato dato un incarico professionale per redigere uno studio di fattibilità complessivo su tutto il terreno, circa 15mila metri quadri compresa la cappella e la ghiacciaia”.

Il lavori del primo lotto

Cappella castello BruinoIn totale ci sono quattro lotti, come previsto da un precedente studio di fattibilità. Si procederà inizialmente con il primo lotto. “Il primo lotto funzionale”, ci spiega ancora Appiano, “comprende la messa in sicurezza della cappella, tetto e copertura, e del perimetro, la realizzazione dei vialetti centrale e laterale, la livellazione del terreno e l’implementazione delle piante. Inoltre non sono stati dimenticati i servizi igienici. Insomma con i lavori del primo lotto ci sarà la sistemazione dell’area utilizzata a oggi in modo estemporaneo”. A cantieri ultimati sarà possibile accedere a un’area del parco quotidianamente. Ci saranno panchine e fontanelle e, a regolare l’apertura e la chiusura, due cancelli automatizzati.

Notte Bianca a Rivalta sabato 13 luglio, parole d’ordine “musica dal vivo, intrattenimento e cultura”

Previous article

Strada chiusa e “ristorante” all’aperto, cena a base di pesce unica: a Bruino il 20 luglio

Next article

You may also like

Comments

Leave a reply

More in Bruino