Totem della Pace Torino
Rivalta

Puliscono il Totem della Pace di Torino, minacce anarchiche per i volontari di Rivalta

0

Solo qualche giorno fa gli Ecovolontari Rivaltesi erano andati in “missione” a Torino per pulire da tante scritte il Totem della Pace di corso Regina Margherita. Un lavoro che tanti Torinesi aspettavano da tempo e che, solo grazie all’intervento dell’associazione di Rivalta, è stato possibile. Un bellissimo lavoro che aveva riportato l’opera monumentale allo stato iniziale, anzi con i colori ancora più vivi. L’uso dei verbi al passato però non è un caso: non sono passate che poche ore perché qualcuno imbrattasse nuovamente il monumento. “Nessuna pace per chi fa guerra”, si legge oggi sopra al cartello “grazie a chi decide di non sporcare” apposto solo qualche giorno fa dagli Ecovolontari Rivaltesi. L’atto vandalico è firmato dal Fai (Federazione Anarchica Italiana).

Minacce per Gabriella Cibin degli Ecovolontari

L’azione anarchica non si è limitata al nuovo imbrattamento del Totem della Pace. Uno dei volontari, Gabriella Cibin, è stata presa di mira tanto da trovarsi uno striscione sotto casa con scritto “l’antimilitarismo non si cancella! Siete complici della guerra”, anche questo firmato Fai. “Oltre allo striscione non sono stati fatti atti vandalici fuori dalla mia abitazione”, ha detto Cibin, “l’ho presa come una risposta alla nostra iniziativa”. Avrebbero preso lei di mira perché è stata lei a proporre al Comune di Torino la pulizia del Totem della Pace da parte degli Ecovolontari di Rivalta. “Non ho sporto denuncia”, ha ancora detto Gabriella Cibin, “non lo ritengo necessario”.

A Rivalta stretta contro chi guida usando il cellulare: solo a settembre 120 multe

Previous article

Pugno duro contro l’abuso di alcol: nuovi divieti nei parchi pubblici

Next article

You may also like

Comments

Leave a reply

More in Rivalta