GiavenoSpeciali

Melissa Maritano orgoglio della Croce Rossa di Giaveno: il 15 marzo diventerà Alfiere della Repubblica

0

Avere diciassette anni e diventare un Alfiere della Repubblica, l’onorificienza per le benemerenze acquisite nel campo della cultura, della scienza, dell’arte, dello sport e del volontariato, non è sicuramente cosa da tutti. Tra pochi giorni però questo risultato incredibile sarà raggiunto da una ragazza ancora minorenne (per poco) di Sant’Ambrogio che da quattro anni fa parte della Croce Rossa di Giaveno.

Una passione a cui Melissa Maritano dedica gran parte del suo tempo libero, iniziata a 14 anni su suggerimento di uno parente che aveva visto la sua ferma intenzione di voler diventare un’infermiera, un mestiere in cui il cuore viene prima di tutto il resto. E così l’allora quattordicenne si è messa in gioco, è arrivata a Giaveno e ha iniziato a seguire corsi di formazione, fino a diventare un punto di riferimento nell’attività di sensibilizzazione. Melissa infatti si occupa di far fare attività ai bambini, insegna l’italiano alle donne migranti di Coazze, risponde al centralino della Croce Rossa e, infine, distribuisce anche alimenti alle famiglie meno fortunate della Val Sangone. E tra poco, quando a giugno compirà la maggiore età, potrà anche fare il corso per essere operativa in ambulanza.

Questa sua passione ha portato la Croce Rossa di Giaveno a inviare la sua candidatura per l’onorificienza. Il tutto senza dirle nulla. Nemmeno quanto l’incredibile notizia è arrivata le hanno detto nulla, almeno non subito. Melissa ha saputo solo la scorsa settimana che il prossimo 12 marzo diventerà un Alfiere della Repubblica al Quirinale dove, per l’occasione, incontrerà il presidente Sergio Mattarella. Con lei altri 28 ragazzi distintisi in tutta Italia.

Un orgoglio per Giaveno e per tutta la Val Sangone, per lei che fino a oggi era una “semplice” studentessa del liceo di scienze sociali, da domani potrà vantare un’orificienza del Capo dello Stato sul suo curriculum. Chi la conosce è sicuro che in lei non cambierà nulla, soprattutto quella voglia di aiutare gli altri. Anzi, questo riconoscimento non farà altro che convincerla nella scelta intrapresa quattro anni fa.

“I cittadini ‘contribuenti’ di Vilarbasse hanno segnalato indignati il disservizio di rimozione neve, eppure…”

Previous article

Giaveno: disservizi nella raccolta dei rifiuti l’8 marzo per uno sciopero

Next article

You may also like

Comments

Leave a reply

More in Giaveno