Furto asilo Sangano
Sangano

Furto con scasso nella materna di Sangano, la maestra: “Ecco cosa è successo”

0

“Quando l’operatrice è entrata questa mattina intorno alle 7.20 ha capito subito che qualcosa non andava. C’era una scatola per terra, nulla di che per carità, ma era già una stranezza. Mi ha telefonato subito e in pochi minuti abbiamo capito che avevamo ricevuto una visita da parte dei ladri “. A raccontarci quanto accaduto all’interno della scuola dell’infanzia Valfredo di Sangano è la maestra Agnese, ancora scossa per la chiamata ricevuta di prima mattina dalla sua collega. La visita inaspettata sarebbe avvenuta nella serata di ieri tra le 22 e le 22.30. “Crediamo siano entrati in cortile scavalcando e poi con una nostra pala lasciata in giardino avrebbero forzato una finestra. Oltretutto ci hanno rotto anche la pala”.

Il bottino dei ladri

Cosa si può portare via da una scuola? Ovviamente non tantissimo, ma i danni e il disordine non sono stati da poco. I ladri (al plurale perché avrebbe agito più di una persona) prima di andare via hanno frugato all’interno di cassetti e armadietti di ogni classe, anche quelli chiusi con i lucchetti che hanno prima divelto. E questa mattina il disordine lasciato era ancora in gran parte visibile. Alla fine hanno rubato una macchinetta del caffè, un kit di primo soccorso, uno stereo al primo piano, un computer utilizzato come registro elettronico e infine il cellulare di una maestra che, proprio ieri, lo aveva dimenticato dentro il grembiule chiuso in un armadietto. I ladri sono riusciti a trovarlo ugualmente. “Proprio l’ultimo collegamento su Whatsapp del cellulare della maestra ci lascia credere che il furto sia avvenuto tra le 18.30, orario in cui è stata chiusa la scuola, e le 22.30”.

Indagini in corso

In via Giovanni Gino questa mattina sono intervenuti anche i carabinieri e il sindaco Merletti. L’amministrazione ha chiesto alle maestre di fare una lista di ciò che è stato rubato (anche i carabinieri ovviamente per la denuncia) e quasi contemporaneamente è stata lanciata una sorta di raccolta fondi sui social network. Le indagini sono in corso, anche se, vista la zona con poche case intorno, non sarà semplice risalire ai colpevoli.

Tre tassi di aggirano a Rivalta in pieno giorno, la prova dal video di un cittadino

Previous article

Casello di Beinasco: sit in di protesta dei sindaci di Bruino, Rivalta e Piossasco a Torino

Next article

You may also like

Comments

Leave a reply

More in Sangano