Incidente Elena Orbassano Rivalta
Il luogo in cui è avvenuto l'incidente
Rivalta

Investe una 19enne incinta all’ottavo mese e fugge: da Tetti Francesi la caccia al pirata della strada

0

Nella giornata di ieri la rotonda che divide Orbassano da Tetti Francesi (frazione di Rivalta) ha rischiato di diventare teatro di un dramma. Una ragazza di 19 anni, Elena, incinta alla trentottesima settimana, è stata investita da un’auto pirata, una Fiat Stilo scura, e scaraventata sull’asfalto dopo aver attraversato la Circonvallazione esterna. Stava rincasando a Rivalta dopo aver fatto la spesa all’Eurospin di Orbassano, cosa che faceva spesso. Ma ieri è andata diversamente e ora rischia di perdere Sofia, la bambina che ha avuto nel grembo per otto mesi e che alle ore 16 di ieri i medici dell’ospedale Cto hanno fatto venire al mondo urgentemente, prima che si sviluppassero danni irrecuperabili.

Incidente e fuga: caccia al pirata della strada

L’incidente è avvenuto proprio di fianco alla rotatoria. Da quanto si sa al momento la Fiat Stilo arrivava da Rivoli e dopo aver percorso la rotonda avrebbe colpito la ragazza con la fiancata destra facendola cadere a terra. L’automobilista non si è minimamente fermato, anzi ha accelerato in direzione di Pinerolo. L’incidente, avvenuto intorno alle ore 13, ha attirato l’attenzione di diversi clienti dell’Eurospin che hanno soccorso Elena, trasportata all’ospedale Cto. Le sue condizioni non sarebbero gravi, ha riportato la una frattura della clavicola e un taglio al sopracciglio. A preoccupare maggiormente sono le condizioni della figlia.

Parto forzato alle 16

Onde evitare che le condizioni di Sofia diventassero irrecuperabili (questo è il rischio in questi casi) i medici hanno deciso di far partorire Elena forzatamente. L’operazione è avvenuta alle ore 16 e la piccola Sofia è stata trasferita all’ospedale Sant’Anna: al momento è sotto ventilazione perché non riesce a respirare da sola. Secondo i medici è ancora presto per capire come risponderà al trattamento a cui la stanno sottoponendo e sulla sua sopravvivenza non si sbilanciano.

A Bruino le donne scendono in campo, venerdì serata di sport e divertimento alla Polisportiva

Previous article

Battezzata la piccola Sofia ma resta gravissima: mamma Elena l’ha vista per la prima volta

Next article

You may also like

Comments

Leave a reply

More in Rivalta