Rivalta

Travolta in bici a Rivalta da un’auto pirata, nuovo indizio: «Non era una Citroen, ma una Opel Corsa»

0

Continuano le ricerche dell’auto pirata che il 15 febbraio scorso aveva travolto una ciclista a Rivalta, in viale Cadore all’angolo con via Gorizia. In questi giorni la polizia municipale ha proceduto con la visione dei filmati delle telecamere installate in zona, in particolare quelle di via Piossasco, ma senza trovare nulla: “Purtroppo non abbiamo avuto alcun riscontro”, ci dice il Comandante Giulio Facchini, “gli elementi a disposizione non sono tantissimi e le telecamere non ci sono state d’aiuto per individuare il veicolo”.

A proposito di elementi utili. Fino a poco fa la polizia municipale di Rivalta era alla ricerca di una Citroen rossa, di cui è in possesso parziale della targa. Ma nelle ultime ore un cittadino, che avrebbe assistito all’incidente, ha segnalato che in realtà si trattava di una Opel Corsa rossa e non di una Citroen.

Nella giornata di ieri gli agenti hanno quindi perlustrato la zona attorno al luogo dell’incidente stradale che, ricordiamo, è costato diverse ore di ospedale alla giovane ragazza investita, ma non hanno trovato nulla che possa ricondurli al pirata della strada. Da quanto emerso fino a oggi, al volante dell’auto rossa c’era una donna che, dopo essersi fermata in un primo momento, è subito ripartita senza nemmeno scendere dalla vettura per prestare soccorso o comunque sincerarsi delle condizioni della ventisettenne investita. Continuano le ricerche.

Svegliarsi con la neve: le più belle foto della neve a Sangano, Trana, Giaveno e Coazze

Previous article

Attivate due nuove telecamere a Bruino contro i vandali e per una maggiore sicurezza

Next article

You may also like

Comments

Leave a reply

More in Rivalta