Eurospin Orbassano
Rivalta

A due mesi dall’investimento della 19enne incinta non è cambiato nulla nella rotonda dell’Eurospin

0

Sono passati due mesi dall’incidente avvenuto alla rotonda che divide Orbassano dal quartiere di Tetti Francesi, all’altezza del centro commerciale Eurospin, in cui una ragazza di 19 anni, residente a Rivalta e incinta all’ottavo mese, non solo ha rischiato la vita attraversando la strada, ma è stata costretta ad anticipare la nascita di sua figlia, la piccola Sofia. Un incidente che aveva fatto molto clamore perché l’automobilista si era dato alla fuga: è stato individuato qualche giorno dopo: si trattava di un 27enne residente a Piossasco. Da quell’incidente si sono spese tante parole ma, di fatto, non è cambiato nulla per quanto riguarda la sicurezza stradale della Provinciale.

L’incrocio è pericoloso

Non è servito nulla l’appello del sindaco di Rivalta, Nicola De Ruggiero, che insieme ad alcuni residenti e membri della sua Giunta, aveva anche fatto un sit in per portare all’attenzione la pericolosità di quella strada, in modo tale che la Città Metropolitana intervenisse. Ma nulla. “Lo abbiamo detto subito e lo ribadiamo anche oggi”, ha rimarcato il primo cittadino, “la rotatoria di Tetti, così come quella di via Giaveno a Gerbole, è un punto critico della viabilità esterna della Città, già da tempo a conoscenza della Città Metropolitana e dell’assessorato che in corso Inghilterra si occupa di viabilità e infrastrutture. Bisogna fare qualcosa al più presto, per evitare un’altra tragedia come quella della piccola Sofia e della sua famiglia”.

Strisce poco visibili

Il problema principale è quello dell’alta velocità a cui si aggiunge la scarsa visibilità delle strisce pedonali. Queste infatti sono ormai quasi invisibili e per i pedoni attraversare la carreggiata è diventata un’impresa in cui serve tanto coraggio. “L’incrocio resta uno snodo viario pericoloso, nonostante la rotonda che dovrebbe rallentare il traffico”.

L’efficienza della municipale di Sangano: “Comandante c’è un pericolo”, intervento immediato

Previous article

In arrivo forti temporali e grandine sulla Val Sangone: rinviata la Notte Bianca di Giaveno

Next article

You may also like

Comments

Leave a reply

More in Rivalta