Giaveno

Tuona il gruppo Per Giaveno: “Non c’è più una maggioranza, il sindaco si dimetta”

0

“Emerge chiara la difficoltà del sindaco a gestire l’ormai sparuto gruppo di maggioranza, composto da soli sei consiglieri”. Non usano mezzi termini i consiglieri di minoranza del gruppo Per Giaveno, di cui fanno parte Stefano Tizzani, Daniela Ruffino e Giovanni Mellano. Il mancato consiglio comunale di giovedì, in cui si sarebbero dovuti discutere importanti ordini del giorno, uno dei quali (sul bilancio) rimandato all’ultimo minuto, ha tirato ancora più una corda che per la minoranza – compreso il Movimento 5 Stelle – è quasi in procinto di rompersi.

Sarebbe tesissimo il rapporto tra la maggioranza e il sindaco: “I temi che hanno creato contrasto”, provano a spiegare gli eletti del gruppo Per Giaveno, “sono le scelte sui supermercati, ben quattro strutture, e su una di queste pende un ricordo al Tar. Altro tema spinoso è l’attuale Ztl, unitamente al costo del sistema di videosorveglianza”.

“Dopo il secondo rinvio la maggioranza con a capo il sindaco di Giaveno Carlo Giacone si sbriciola e diserta il Consiglio”, vanno giù pesante i consiglieri Tizzani, Ruffino e Mellano, “le liste che hanno sostenuto Giacone verso la debacle: due consiglieri si erano dimessi, sei hanno restituito le deleghe; quattro consiglieri hanno costituito gruppi abbandonando la maggioranza e transitando all’opposizione. Mai un sindaco e una maggioranza hanno rinunciato con puerili pretesti ad assolvere al loro compito come maggioranza: essere presenti in Consiglio Comunale ed approvare l’importante punto all’ordine del giorno relativo all’approvazione degli equilibri di bilancio”.

La prossima mossa, come se si trattasse di una partita a scacchi, potrebbe essere decisiva. Saltato il Consiglio comunale in settimana, resta comunque da approvare il bilancio. “Il sindaco e la maggioranza hanno preso in giro loro stessi e cosa peggiore i giavenesi. Lo strapotere della presidente del Consiglio che è di opposizione, Vilma Beccaria, che fa valere il suo voto, voto che potrebbe tenere in piedi una maggioranza che tale non è più perché priva di numeri. Un significato che in politica ha una sola voce per chi ha un tal problema in un Comune, dimissioni. Siamo sgomenti, siamo preoccupati. Gli eventi di questi anni ci hanno abituati alle peggio cose, non previste in nessun ‘manuale dell’amministratore'”.

Giunta di Giaveno a rischio? I Cinquestelle rispondono alle accuse: “Non stiamo con la maggioranza”

Previous article

Tutto pronto per la notte bianca a Giaveno, predisposti quattro parcheggi

Next article

You may also like

Comments

Leave a reply

More in Giaveno