Giaveno

Giaveno entra nell’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente, tra i primi Comuni in Italia

0

Dal 2015 per i Comuni italiani è possibile entrare nell’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente, la banca dati nazionale nella quale stanno concfluendo progressivamente le anagrafi comunali. Al 10 gennaio 2018 avevano completato il subentro solo 41 Comuni per una popolazione residente di 1.035.030 persone. Nei mesi successivi è stata la volta di altri Comuni, tra cui Giaveno che dal 3 luglio 2018 fa ufficialmente parte dell’ANPR.

Ma cosa significa entrare nell’ANPR? L’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente è uno dei progetti principali dell’Agenda Digitale Italiana e permette molte funzionalità per gli operatori dell’Ufficio anagrafe che hanno ripercussioni positive anche per il cittadino. Tra le principali nuove funzionalità: si può accedere in tempo reale ai dati anagrafici o al luogo di residenza dei cittadini di tutti i comuni transitati nella nuova anagrafe, si semplificano e velocizzano i procedimenti di trasferimento di residenza da Comune a Comune, il cittadino può ottenere certificazioni anagrafiche anche in un Comune diverso da quello di residenza, purché transitato in ANPR. Inoltre, il nuovo sistema rende automatiche le comunicazioni e l’interscambio di informazioni con le altre banche dati nazionali quali Motorizzazione, Agenzia delle Entrate, Inps.

Giaveno è il nono comune nella Provincia di Torino che ha concluso il passaggio con successo e ad oggi quello con il maggior numero di abitanti a livello provinciale. A livello nazionale sono transitati in ANPR 324 Comuni (su 7.954 comuni italiani): Giaveno è quindi tra i primi in Italia, proseguendo la tradizionale spinta all’innovazione dell’Ufficio anagrafe che fu tra i primi anche a sperimentare la stampa della carta di identità elettronica.

Per ottenere questo risultato è stato effettuato un attento lavoro di verifica e bonifica dei dati presenti nel database comunale, da parte del personale dei servizi demografici in collaborazione con il tecnico dell’assistenza informatica e con la software house che fornisce l’applicativo gestionale dell’anagrafe.

Con l’entrata nell’ANPR l’amministrazione di Giaveno ha anche ricevuto un contributo di 3.400 euro. “Ringrazio la Responsabile del servizio, la dottoressa Loretta Camelia, per il grande lavoro svolto e perché il nostro ufficio anagrafe è sempre all’avanguardia, efficiente e innovativo, e tutti coloro che hanno lavorato a questo passaggio dal punto di vista operativo”, il commento del sindaco Carlo Giacone.

Notte Bianca a Giaveno: il 28 luglio street food, negozi aperti fino a tardi e tanti eventi

Previous article

Ritrovato Giorgio, l’operaio di Sangano scomparso più di una settimana fa

Next article

You may also like

Comments

Leave a reply

More in Giaveno