Bruino

All’ex sindaco di Bruino (Appiano) non sono bastati 3.733 voti per rientrare in Regione

0

In tanti lo hanno votato, ma anche a causa della sconfitta di Sergio Chiamparino l’ex sindaco di Bruino Andrea Appiano è costretto a lasciare il Consiglio regionale dopo solo una legislatura. E’ il primo degli esclusi del partito Democratico. Le 3.733 preferenze sembrano una beffa infatti perché lo hanno fatto arrivare a un passo dall’elezione, come se in una gara si arrivasse quarti, subito fuori dal podio. “Inutile nascondersi dietro un dito. Lo scoramento del momento è evidente e sarebbe assurdo nasconderlo”, racconta, “la campagna elettorale è stata dura e intensa. Come lo sono stati i 5 anni di impegno nella legislatura che si è appena conclusa. Ho cercato di lavorare con serietà, dedizione e onestà, il che mi è stato riconosciuto dalle tante preferenze ottenute, ma anche da tante persone che non mi hanno votato o hanno fatto scelte diverse all’interno della nostra lista”. Sì, perché gli attestati di stima non sono mancati sia prima che subito dopo le votazioni, sia da concittadini, sia da dirigenti o eletti a vario grado del Pd.

Chiamparino lascia, entra Appiano?

Chissà quanti si saranno fatti questa domanda sentendo l’ormai ex presidente Sergio Chiamparino dire che con questa sconfitta lascia la politica e il suo seggio in Consiglio regionale. Abbiamo chiesto delucidazioni direttamente ad Andrea Appiano. Se Chiamparino lascia, entri tu? “No, purtroppo no”, ci dice, “il seggio per Chiamparino verrebbe sottratto tra quelli assegnati alle liste. Non è aggiuntivo”. Spiegazione amara ma è la realtà dei fatti.

No in Regione, stra-sì in Comune

Accettare un risultato del genere, con un settimo posto che sarebbe bastato se avesse vinto Sergio Chiamparino, non è facile. Ma la politica è così e Appiano lo sa molto bene: “Inutile perdere tempo in recriminazioni o dietrologie. Ringrazio di cuore la rete di compagni e amici che si sono resi protagonisti di una bella avventura, con passione e determinazione”. La sua attività politica però non finisce qui. A Bruino, come prevedibile, è risultato il più votato con 440 preferenze. Entrerà dunque in Consiglio comunale come consigliere di maggioranza ancora di fianco al sindaco Cesare Riccardo con cui ha portato avanti un’amministrazione ormai pluridecennale. “A livello comunale non mancherà il mio impegno amministrativo diretto”. E poi aggiunge per concludere: “La politica è la più nobile delle arti, se condotta con stile e onestà: continuiamo a coltivarla insieme, sia pur in modo un po’ diverso rispetto agli ultimi anni”.

Nel fine settimana a Rivalta torna il MotorOgres: moto, musica, street food e tanto altro

Previous article

Portata via una Fiat Stilo sospetta a Rivalta: “E’ quella dell’incidente”, ma alla fine no

Next article

You may also like

Comments

Leave a reply

More in Bruino